ASSASSINIO NELLA CATEDRALE , ,

Murder in the Cathedral”, “Assassinio in cattedrale” , è il capolavoro teatrale di T. S. Eliot che descrive il ritorno di Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury in Inghilterra in seguito all’esilio impostogli da Enrico II, a cui il futuro santo aveva negato di anteporre gli interessi dello stato a quelli della Chiesa di Roma.

Nell’Inghilterra del XII secolo quando un sacerdote, o chiunque apparteneva alla casta clericale, commetteva un crimine, non poteva essere giudicato da un tribunale ordinario ma doveva rispondere ad un tribunale ecclesiastico al quale sarebbe bastato il pronunciato pentimento del colpevole per garantirgli la non condanna.

Questo stato di cose appariva intollerabile ad Enrico II che quindi fece eleggere arcivescovo di Canterbury, carica massimamente importante nella chiesa inglese, il suo migliore amico, Thomas Becket, colui che di certo lo avrebbe favorito nella sua pretesa di non sottomissione totale alla chiesa di Roma. Ma una volta diventato arcivescovo, Thomas Becket gli voltò le spalle: non poteva tradire la sua Chiesa per la sua amicizia col re.

10.0015.00 IVA esclusa

Svuota

Personaggi: 10 uomini – 5 donne

Autore

Numero di Uomini

Numero di Donne

Supporto Sceneggiatura

, ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ASSASSINIO NELLA CATEDRALE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *