I RAGAZZI DI STORIA ,

“I ragazzi di storia” è una commedia molto intensa che polemizza sui moderni metodi d’istruzione applicati al sistema scolastico, dove ciò che si definisce cultura assume un carattere relativo e contestualizzato. I protagonisti di questa opera sono otto compagni di scuola che si preparano per affrontare il difficile esame di ammissione alla facoltà di storia dell’università di Oxford. Essi vengono incoraggiati principalmente dal preside della scuola – se nel bene o nel male, sarà lo spettatore a decidere – che vede la loro potenziale ammissione come un motivo di prestigio per l’istituto scolastico. Gli otto ragazzi di origine multi-etnica, sono di estrazione sociale diversa e hanno personalità completamente divergenti, con tutte le conseguenze che questi due fattori possono apportare all’interno della classe. Essi si muovono sul palcoscenico conducendo conversazioni che tra le righe rivelano senso critico, ironia e un celato e indistinto senso di spensieratezza caratteristico dell’età. L’attenzione viene focalizzata, attraverso le parole degli insegnanti e indirettamente attraverso quelle dei dai ragazzi, sul sistema scolastico britannico, diventando un’accusa in senso universale all’incomunicabilità tra insegnanti e alunni nonché alla degenerazione subita dai canali dell’istruzione, i quali non mirano più ad accrescere la cultura dell’individuo e a forgiarne la personalità come avveniva in passato, ma diventano catapulte di un pacchetto di nozioni dal quale attingere all’occorrenza.

10.0015.00 IVA esclusa

Svuota

Personaggi:  11   uomini    –    1   donna

Numero di Uomini

Numero di Donne

Autore

Supporto Sceneggiatura

, ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I RAGAZZI DI STORIA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *