IL RITRATTO DI DORIAN GRAY , ,

Dorian Gray è un giovane di bellissimo aspetto. Innamorato del ritratto fattogli dall’amico pittore Basil Hallward, in un impeto di vanità dichiara che darebbe anche l’anima al diavolo pur di poter conservare la giovinezza e lasciare al quadro la vecchiaia. La sua folle dichiarazione diventa la sua condanna. Dorian si affida a Lord Henry Wotton che lo guida sulla via dell’Edonismo e nelle teorie della Filosofia Estetica. L’incontro con una giovane attrice, Sibyl Vane, però cambia gli orientamenti del ragazzo. Egli si innamora perdutamente e decide di sposarla nonostante le proteste dei due amici. Anzi li convince ad accompagnarlo nel teatrino dove si esibisce la bellissima ragazza, per mostrare loro come ella non solo incarni la bellezza ma anche la perfezione dell’Arte. La ragazza invece, ora che conosce cosa sia veramente l’amore, non riesce più a “fingere di amare” attraverso la recitazione. Dorian, profondamente deluso, la lascia. Bastano poche ore perchè il ragazzo si penta della sua brutalità. Le spedisce una lettera chiedendole di accettare di nuovo di sposarlo. Ma Sibyl Vane non riceverà mai quella lettera: infatti, si è suicidata. La notizia, appresa casualmente da Henry, getta dapprima Dorian nella disperazione ma poi, non disposto a cedere al peso del senso di colpa, egli rifiuta ogni dolore e annega se stesso in una vita di piaceri. Il ritratto da questo momento sarà per lui lo specchio dell’anima oltre che il portatore del suo vero aspetto. Inorridito dalla maledizione, Dorian relega il quadro in soffitta in modo che nessuno, neanche il suo più caro amico Basil, possa vederlo. La vita di Dorian persegue la ricerca del piacere perfetto e per far questo egli sprofonda in crimini sempre più scellerati. Sebbene tutti sospettino la malvagità di Dorian, il suo aspetto angelico fa sì che nessuno osi condannarlo apertamente. In vent’anni egli non è invecchiato di un giorno, ma è completamente cambiato il suo spirito. Dopo aver sentito per anni parlare delle scelleratezze di Dorian, Basil cerca ancora di “redimerlo”, ma questi in un raptus di follia gli mostra il quadro e quindi uccide l’amico. Subito Dorian, inorridito del proprio gesto, convince Alan Campbell, con il ricatto, a distruggere il cadavere di Basil. Poi, tenta di confessare ad Henry il suo crimine ma quegli è insensibile alla confessione, non vedendo in Dorian che il suo angelico aspetto esteriore. Preso dalla disperazione capendo di non potersi redimere e considerando il quadro maledetto il vero responsabile dei suoi misfatti, Dorian decide di distruggerlo. Ma così facendo inconsapevolmente si uccide. La morte restituisce a Dorian il suo vero orrendo aspetto e al quadro la perfezione.

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non disponibile.

Personaggi: 10 uomini – 6 donne

Autore

Numero di Donne

Numero di Uomini

Supporto Sceneggiatura

, ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “IL RITRATTO DI DORIAN GRAY”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *