TAVOLE SEPARATE ,

Martin, un politico un tempo in ascesa, ora si è trasformato per bere, sta cenando con la sua ex-moglie, che è stato mandato in prigione per aver picchiato. Lei, dopo essersi risposata, è divorziata una seconda volta e cerca una riconciliazione con Martin. La signorina Cooper, la direttrice dell’hotel è la sua amante, ma dopo uno scontro fuori scena con l’ex moglie, Miss Cooper aiuta, con grande generosità, a procurare un cauto ricongiungimento dell’ex coppia di sposi.
Nella tabella numero sette, il maggiore Pollock cerca di nascondere ai suoi compagni ospiti un rapporto sul giornale locale delle sue molestie sessuali contro donne in un cinema locale. Una giovane donna repressa e isterica, sotto il pollice della sua formidabile madre, prende la sua parte e si innamora di lui. Di nuovo Miss Cooper incoraggia i suoi ospiti a esaminare i loro sentimenti onestamente e affrontare il loro futuro con coraggio. In una prima stesura della sceneggiatura, Rattigan aveva il reato minore del Pollock non come molestia nei confronti delle donne ma come importazione omosessuale; Il critico Kenneth Tynan ha commentato, al momento della prima, che la versione usata era “altrettanto valida per la gestione delle anormalità sessuali che i giocatori inglesi tolleranti tollerano”.
Tynan ha anche scritto che entrambe le opere teatrali riguardano persone che sono guidate dalla solitudine in uno stato di disperazione

10.0015.00 IVA esclusa

Svuota

Personaggi: 4 uomini – 7 donne

Autore

Numero di Donne

Numero di Uomini

Supporto Sceneggiatura

, ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “TAVOLE SEPARATE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *