VIOLAZIONE DI CODICE

, ,

“Violazione del Codice” è un’opera commovente, ambientata a cavallo tra la Seconda Guerra Mondiale e il periodo post-bellico che, con grande intensità, narra la storia di un uomo e scienziato, Alan Turing. Inventore della prima macchina pensante, Turing venne impiegato dai servizi segreti britannici durante la Seconda Guerra Mondiale, poiché, grazie alle sue abili doti matematiche, avrebbe certamente potuto contribuire a decrittare il codice Enigma, l’indecifrabile codice segreto utilizzato dai Nazisti per la loro strategia bellica. Il contributo di Turing fu infatti rilevante e lo scienziato ottenne numerosi riconoscimenti per il prezioso aiuto, guadagnandosi anche l’amicizia di Churchill che di lui ebbe sempre una grandissima stima. Nonostante i moniti del professor Knox, suo collega e scienziato, Turing non riuscì mai a celare o a negare l’attrazione provata verso gli altri uomini, fino a che questa sua attitudine non si rivolse contro di lui: in seguito alla denuncia di un banale furto avvenuto in casa sua, confessò alla polizia di intrattenere una relazione con un giovane, forse coinvolto nel furto. Come conseguenza, Turing venne processato e condannato per “oltraggio al pudore” e costretto alla somministrazione di medicinali a base di ormoni che invece di frenare il suo istinto omosessuale, conferirono al suo fisico una conformazione prettamente femminile. Turing finì pertanto condannato e ucciso da quello stesso stato al quale aveva dedicato tutta la sua vita e che indirettamente lo condusse a commettere un eccentrico suicidio, mangiando la mela avvelenata come Biancaneve. Ma mentre Biancaneve viene risvegliata dal bacio di un bellissimo Principe Azzurro, Turing sperimentò la propria morte per scoprire se la mente può esistere e continuare a vivere anche al di fuori di un cervello vivente. Un’opera molto realista e molto toccante, che affronta la storia biografica di un uomo per finire ad accusare l’Inghilterra per il forte pregiudizio nutrito nei confronti degli omosessuali ancora esistente alla metà del Ventesimo secolo: l’autore vuole forse sottolineare che non esisteva differenza alcuna tra la falsa e apparente democrazia e le persecuzioni naziste.

Il prodotto non è attualmente in magazzino e non disponibile.

Personaggi: 7 uomini – 2 donne

Autore

Numero di Donne

Numero di Uomini

Supporto Sceneggiatura

, ,

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “VIOLAZIONE DI CODICE”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *